BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SANTO DEL GIORNO/ Oggi, 7 giugno, si celebra San Roberto di Newminster

Pubblicazione:

Foto: Fotolia  Foto: Fotolia

SANTO DEL GIORNO: 7 GIUGNO, SAN ROBERTO DI NEWMINSTER - Il 7 giugno la Chiesa Cattolica celebra la memoria di San Roberto di Newminster Abate cistercense. Nel Martirologio si leggono le ragioni della canonizzazione: desideroso di povertà, di preghiera e propenso alla mitezza di cuore, egli fondò un ordine dal quale ebbero vita altri tre ordini religiosi segno della fecondità della fede. Nasce nel XI secolo, nella contea di York a Gargrave, e frequentò a Parigi l'università. Il successivo rientro in Inghilterra segnò l'inizio della sua vita da consacrato. Gli fu affidata la parrocchia di Gargrave, ma il suo animo votato alla contemplazione e alla preghiera ieratica lo portarono a preferire le mura dell'abazia benedettina di Whitby. In seguito, venuto a conoscenza di un gruppo di benedettini che si erano staccati dalla congregazione madre per fondare un nuovo ordine, decise di seguire il nuovo gruppo ed il loro priore Riccardo. Entra così nell'ordine cistercense fondato nell'abazia di Fountains. Dopo 4 anni la comunità si era talmente ingrandita che si rese necessario fondare una nuova abazia e si scelse il territorio di Newminster in Northumbria, nella diocesi di Durham, qui San Roberto fu posto come abate. In seguito la prospera comunità di benedettini dovette nuovamente allargarsi e nacquero a distanza di breve tempo l'una dall'altra altre tre congregazioni: Pipewell nata nel 1143, Roche nata solo quattro anni più tardi nel 1147 e Sawley sorta dopo appena un anno, nel 1148, dalla seconda. San Roberto si distinse per il suo animo ligio ai voleri di Dio, pronto alla carità e alla contemplazione, il monastero di cui fu abate rispecchiava la sua personalità semplice e devota. Le cronache rivelano che nel periodo di Quaresima egli solea digiunare nutrendosi esclusivamente di pane e acqua. San Roberto San Roberto di Newminster Abate cistercense, così l'appellativo che lo contraddistingue ebbe il dono della profezia, si narra che un giorno durante la celebrazione del santo uffizio egli abbia richiamato i monaci perché andassero a portare aiuti ai naufraghi di una nave che si erano drammaticamente sospinti fino alle rive della costa nelle vicinanze dell'abazia. 


  PAG. SUCC. >