BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

TERREMOTO/ Stucchi (Ingv): Un sisma con queste caratteristiche era compatibile con le attese dei sismologi

Pubblicazione:giovedì 7 giugno 2012 - Ultimo aggiornamento:giovedì 7 giugno 2012, 11.46

Il crollo della Torre dell'Orologio a Finale Emilia (InfoPhoto) Il crollo della Torre dell'Orologio a Finale Emilia (InfoPhoto)

E’ andata così, ma non so se sia normale. Se crollano gli edifici costruiti prima del 2003 purtroppo non c’è niente da fare. Bisognava sapere che quegli edifici non erano stati costruiti in modo antisismico ed eventualmente rinforzarli.

 

Ma sarebbe stato un intervento di proporzioni enormi …

 

Certo che sarebbe stato un problema di grandi proporzioni. Ma non mi sembra che la soluzione migliore fosse quella di dire: “Siccome non si può fare niente, teniamo le dita incrociate”.

 

Lei avrebbe preferito un intervento anche sui vecchi edifici?

 

Sì. Ma non parliamo solo di ciò che è avvenuto adesso, ci sono altri innumerevoli luoghi in Italia dove la stessa cosa che è avvenuta in Emilia potrebbe ripetersi domani, e dove in teoria si potrebbe fare ancora il possibile per evitare il peggio.

 

I quotidiani hanno scritto che l’ultimo terremoto in Emilia è avvenuto nel 1570. E’ veramente così?

 

Questo non è vero. Quello del 1570 è stato l’ultimo terremoto forte, poi ce ne sono stati degli altri vicini a quella zona.

 

Qual è stato l’ultimo?

 

I terremoti, ovviamente di piccole dimensioni, si registrano tutti giorni, solo che non se ne parla. Nel 1986 in particolare si è verificato un terremoto a Bondeno, che ha provocato alcuni danni.

 

(Pietro Vernizzi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.