BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

MONTE BIANCO/ Ancora una tragedia: due alpinisti morti assiderati

Pubblicazione:

Foto: InfoPhoto  Foto: InfoPhoto

Ancora una tragedia sul Monte Bianco dove due giovani alpinisti, uno spagnolo di 25 anni e una ragazza polacca di 30, sono morti per assideramento. Le vittime facevano parte di una comitiva di quattro alpinisti che è stata sorpresa da una bufera: due di loro sono riusciti a scendere a valle e a dare l’allarme, mentre i corpi degli altri due giovani sono stati recuperati nei pressi del Dome Du Gouter, a 4.400 metri di quota, dal Soccorso Alpino Valdostano, dal Soccorso Alpino della Guardia di Finanza di Entreves e dalla Gendarmerie di Chamonix. Il gruppo era partito venerdì scorso per l’escursione ed è stato sorpreso dalla violenta bufera nei pressi della cresta di confine fra Italia e Francia, vicino alla via Normale che porta al Monte Bianco dal rifugio del Gouter, sul versante francese. I due superstiti, seppur stremati dopo l’accaduto, sono riusciti a scendere a valle per poi essere salvati grazie ad una cordata di soccorso organizzata sul momento dal gestore del rifugio da cui erano partiti. I due sono feriti ma non in pericolo di vita. Queste due ultime vittime si aggiungono dunque alle altre nove rimaste uccise sempre sul Monte Bianco pochi giorni fa: una valanga si è staccata dal versante francese del massiccio, sulla parte del Mont Maudit, la terza vetta più alta, uccidendo nove persone e ferendone altrettante. Un folto gruppo, composto da 28 alpinisti di diversa nazionalità, è stato investito dalla valanga intorno alle 4.25. L'allarme è stato lanciato alle 5.25 da uno dei membri del gruppo e i soccorsi sono immediatamente partiti da Chamonix, con un vasto dispiegamento di mezzi. Una volta arrivati sul posto, i soccorritori hanno individuato fin da subito le prime sei vittime, due francesi, due spagnoli e due tedeschi. Successivamente, nel corso della mattinata, sono stati rinvenuti altri tre corpi. In totale le vittime sono nove, tre inglesi, tre tedeschi, due spagnoli e uno svizzero. Il sindaco del Paese, in una dichiarazione rilasciata al quotidiano francese Le Monde, ha poi fatto sapere che "nessun bollettino meteo aveva avvertito dei rischi di una valanga". 



  PAG. SUCC. >