BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

SANTO DEL GIORNO/ Oggi, 13 agosto, viene ricordato Sant'Ippolito, vescovo e martire

Tutti i santiTutti i santi

Fu legato per i piedi al collo di un cavallo e trascinato per luoghi aspri e incolti fino a quando trovò la morte. Sembra che prima di morire si fosse riconciliato con i suoi avversari nella fede e abbia chiesto ai suoi discepoli di accettare l’ortodossia della chiesa ufficiale. Oltre che teologo, Ippolito è considerato uno dei più importanti studiosi e traduttori dei frammenti di Eraclito, che grazie a lui ci sono pervenuti e sono stati conservati. Oltre a ciò fu un prolifico autore cristiano del periodo precedente a Costantino. Fu autore di una notevolissima opera chiamata Philosophumena, uno scritto contro le eresie e di altri otto scritti che purtroppo sono andati perduti. A lui sono anche attribuiti trattati sul diritto canonico e scritti polemici. La tomba di Ippolito è stata ritrovata nel Campo Verano lungo la via Tiburtina e proprio qui fu eretta una statua, ritrovata in alcuni scavi archeologici nel 1551 e attualmente conservata nel museo Lateranense.

© Riproduzione Riservata.