BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

MEETING 2012/ Massobrio: quando la cucina diventa una "finestra" sul mondo

Foto: InfoPhotoFoto: InfoPhoto

Con noi c'era anche Simone Virgara, che invece fa Scienze Politiche e s'è impastato col vino, in quel di Nizza Monferrato, coinvolto da un amico che ha acquisito un'azienda. Anche con lui siamo diventati amici, dopo qualche difficoltà iniziale. Ma un giorno al telefono, sinceramente, gli ho detto che tutto quello che avevo, anche dal punto di vista professionale, era per lui, perché ciò che gratuitamente si è ricevuto, altrettanto va dato. Quando mi manda gli sms, raccontandomi degli incontri che fa, spesso con persone che conosco da una vita, mi commuovo, esattamente come la vita che si rinnova con gli occhi di chi guarda con una certa freschezza. Lui sta scoprendo il mondo del vino, i giovani che stanno prendendo le redini dell'azienda di famiglia, ma anche i vecchi, che stanno a guardare il nuovo che avanza.

Credo che l'incontro che faremo lunedì alle 19 (sala Mimosa B6) sarà qualcosa di davvero speciale, uno spaccato di giovani che sono tutt'altro di quelle amebe che vogliono spesso dipingerci i penosi e cinici analisti di turno sicuri solo del proprio conto in banca. Ma avete presente cos'è un giovane “educato” a guardare? Una persona che ha incontrato qualcuno - come pure è accaduto a me - che gli ha detto che i suoi desideri, i suoi sogni sono una cosa importante, quasi il cemento con cui costruire una civiltà? Il Meeting di Rimini, al di là di ciò che si leggerà sui giornali, ha dentro questo segreto. Per questo risulta ogni anno nuovo. Per questo conviene esserci. “Se sarete quello che dovete essere – diceva Santa Caterina da Siena – metterete fuoco in tutto il mondo!”

© Riproduzione Riservata.