BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SANTO DEL GIORNO/ Oggi, 16 agosto, viene celebrato San Rocco

Tutti i santi Tutti i santi

La tradizione a questo punto ci racconta che un cane ogni giorno gli portasse un pezzo di pane rubato alla mensa del suoi padrone, un signore che viveva in un castello poco lontano. Notati i movimenti del cane il signore un giorno lo seguì e, attraversato il bosco sulle tracce dell’animale, arrivò alla grotta dove Rocco era in fin di vita. Il signore lo soccorse e lo curò fino alla guarigione. Ispirato dalle parole del santo, dopo la sua partenza, diede tutti i suoi averi ai poveri e si ritirò a vivere nella grotta dove aveva curato il santo. Sembra che questo signore, il cui nome potrebbe essere Gottardo, dipinse un ritratto di San Rocco con il cane che tutt’ora si può ammirare nella cattedrale di Piacenza e divenne il primo e più antico biografo del santo. Il viaggio di ritorno a Montpellier ricominciò, dopo che Rocco ebbe curato ancora molti uomini e animali nella zona del piacentino. Giunse a Voghera durante la guerra. Qui nessuno lo riconobbe nonostante la popolarità che aveva acquistato e che spesso lo precedeva durante il suo cammino. Fu scambiato per una spia e imprigionato. In carcere rimase per un lungo periodo, si narra dai tre ai cinque anni, e venne dimenticato. Nella cittadina si sparse la voce che un innocente si lasciava morire ma nonostante le intercessioni del sacerdote del luogo, il governatore non volle sentire ragioni. Rocco morì a soli trentadue anni, nella notte fra il 15 e il 16 agosto, probabilmente tra il 1376 e il 1379. Emblema di San Rocco è il cane e la Croce sul cuore.

© Riproduzione Riservata.