BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

FAMIGLIA/ Più figli a Torino, la "sfida" dei giovani al picco dello spread

Foto: InfoPhoto Foto: InfoPhoto

Sono convinto che un figlio dia forza, non debolezza. Un figlio porta rigore, voglia di fare e permette un recupero di umanità che è una fonte di vita. Inoltre è necessario sottolineare che con un figlio le spese crescono con gli anni, in particolare quando diventa adolescente, studente e quando comincia ad avere molte esigenze personali. I costi dei primi mesi e anni di vita sono molto circoscritti rispetto a quelli che si affronteranno successivamente. Ecco allora che si presenta quel lasso di tempo utile a raggiungere una eventuale sicurezza economica che possa eliminare ogni incertezza.

Come si spiega invece che un dato del genere sia stato rilevato in una città come Torino?

Torino è probabilmente uno dei primi e maggiori luoghi d’Italia in cui si è affermata quella che appare come una forte reazione alla crisi. Torino è anche la città delle grandi formazioni professionali, di una grande tradizione del saper fare e di una capacità operativa che fa parte integrante del territorio. Non mi sorprende dunque proprio a Torino sia presente questa dimensione di reazione che, purtroppo, non emerge con la stessa intensità nel resto d’Italia. Dico questo per confermare, ancora una volta, che non stiamo parlando di una città in cui le coppie si adattano alla crisi, ma dove reagiscono e si fanno sentire.

 

(Claudio Perlini)

© Riproduzione Riservata.