BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

NOTIZIE DEL GIORNO/ Fine dell’euro, evasione fiscale e la sorte di Julian Assange. 18 agosto 2012, aggiornamento alle 19

Infophoto Infophoto

Tornado all’Italia, il Ministro degli Interni, Anna Maria Cancellieri, ha varato una commissione speciale che avrà il compito di vigilare su possibili infiltrazioni mafiose nelle gare di appalto per la ricostruzione post terremoto in Emilia Romagna. La commissione sarà presieduta dal super investigatore della Procura di Palermo, Cono Incognito, coadiuvato dal Generale dei Carabinieri Luigi Curatoli. A Palermo, invece, è stata bloccata la produzione del latte di capra, per il semplice fatto che questo conteneva una quantità di diossina, ovvero la sostanza rilasciata dalla combustione dei rifiuti organici, superiore ai valori consentiti, facendo quindi scattare lo stato di quarantena in diversi allevamenti, mentre la situazione risulta essere migliore per quanto riguarda i pozzi d’acqua potabile, i quali non sono stati affatto contaminati da tale sostanza. Continua anche l’emergenza degli incendi causati dai piromani, i quali hanno incendiato un ettaro di bosco presente a Milano: soltanto grazie l’intervento dei pompieri, i quali hanno lavorato tutta la notte, alcuni animali, compresi diversi cavalli, sono stati portati in salvo, evitando quindi che questi potessero rimanere vittime dell’accaduto; diversa invece la situazione a Marina di Grossetto, dove un incendio ha ucciso diciannove cavalli presenti nel maneggio “Valle Natura”.

Per quel che riguarda la cronaca nera, in poche ore tre uomini sono morti annegati. Un quarantaduenne di origine marocchina è morto nel fiume Brembo in provincia di Bergamo. L’uomo pur non sapendo nuotare non ha esitato a tuffarsi per salvare la sua bambina. La piccola è stata invece salvata da un pescatore che è riuscito a portare anche il padre a riva ma l’uomo non ce l’ha fatta ed è morto due ore dopo. Muore invece, nel tentativo di salvare la nipote in pericolo nelle acque del Po a Carmagnola, un marocchino di 53 anni. Il suo corpo è stato trovato dopo ore di ricerca mentre le condizioni della ragazza non sarebbero essere gravi. Un altro uomo è morto annegato nel fiume Adda in una zona di confine. Il cadavere è rimasto 5 ore a riva poiché non si riusciva a stabilire di chi fosse la competenza di quel tratto.