BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

LAURA PAUSINI/ Lecce, uomo spara verso il palco in costruzione: ucciso un operaio

Misterioso episodio a Lecce. Un uomo ha sparato verso gli operai che stavano costruendo il palco per un concerto di Laura Pausini e ha ucciso un operaio

foto Infophotofoto Infophoto

Laura Pausini, uomo spara verso il palco, ucciso un operaio - Tragedia probabilmente della follia oggi pomeriggio a Lecce, un episodio al momento del tutto inspiegabile che però ha avuto conseguenze mortali e forse poteva finire anche peggio. Non si conoscono i motivi dietro l'assuro fatto, anche se le prime notizie lasciano pensare a un vero attentato, un killer mandato a uccidere. Non Laura Pausini, che non si trovava sul posto, sembra tantomeno a Lecce in quanto lo spettacolo che la cantante deve tenere è previsto il prossimo sabato 4 agosto. Al momento erano invece in corso i montaggi del palcoscenico, un tendone in allestimento alla fiera di Lecce. Precisamente ella piazza Palio della fiera. Gli operai stavano lavorando all'allestimento del palcoscenico e della struttura per il concerto, quando un uomo, secondo le prime ricostruzioni, è arrivato in moto all'esterno della struttura. Era assenza casco, aveva secondo le testimonianze una maglietta nera e un vistoso tatuaggio su un braccio. Ha estratto una pistola e ha fatto fuoco attraverso la rete di recinzione che separa la fiera dalla strada. A pochi metri dagli operai dunque, e ne ha centrato in pieno uno, probabilmente quello che voleva uccidere. Si tratta di Valentino Spalluto, vent'anni, originario della città di Surbo in provincia di Lecce e appartenente a una delle ditte che erano impiegate nel montaggio del palcoscenico. Ha ucciso e quindi se n'è andato. Sembra che sia il caso di smentire l'opera di un pazzo, uno stalker che volesse in qualche modo intimidire la cantante. Laura Pausini è già stata vittima di una vicenda mortale solo pochi mesi fa: durante la costruzione del palco per un altro suo concerto, all'interno di un palazzetto dello sport, la struttura era crollata uccidendo uno degli operai impegnati nel lavoro. Questo nuovo episodio però è davvero inquietante. Al momento non ci sono dichiarazioni ufficiali da parte della polizia né da parte del management dell'artista che probabilmente dovrà annullare la data di sabato sera, sia per rispetto verso il morto, sia perché la struttura e la zona circostante saranno quasi sicuramente affidate alle indagini degli inquirenti.