BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SANTO DEL GIORNO/ Oggi, 20 agosto, si celebra San Bernardo di Chiaravalle

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Tutti i santi  Tutti i santi

Il 20 agosto la Chiesa Cattolica ricorda la figura di Bernardo di Chiaravalle, abate e monaco francese. Il Santo nacque a Fontaine-lès-Dijion nel 1090 da una famiglia nobile e fu terzo di sette fratelli. Il padre fu Tescelino il Sauro, vassallo del duca Oddone I di Borgogna. Bernardo fu mandato a studiare retorica e grammatica presso l'abbazia di Notre Dame di Saint Vorles, dove c'era una nota scuola di canonici e dove la famiglia aveva dei possedimenti. Compiuti gli studi, nel 1111 tornò nelle terre paterne dove decise di ritirarsi a una vita di preghiera, ascesi e solitudine, mentre l'anno successivo scelse di seguire definitivamente la strada indicatagli dalla sua fede e prendere i voti come monaco cistercense. Nel 1115 fondò, insieme ad alcuni compagni, nella regione francese dello Champagne, dove un suo parente aveva donato ai monaci un vasto possedimento, l'abbazia cistercense di Clairevaux, in italiano Chiara Valle. Questa in breve tempo divenne un luogo di richiamo e di formazione per numerosi monaci cistercensi che si ritiravano in quei luoghi per ricevere l'insegnamento di Bernardo per poi dipartirsene e fondare nuovi monasteri in tutta la Francia. Bernardo fu un uomo timido e riservato di natura ma ebbe anche il carattere che gli consentì di lottare durante tutta la vita in favore dell'ortodossia religiosa e contro ogni tipo di dissenso o di eresia. Il Papa e la dottrina della Chiesa saranno fari illuminanti per tutta la sua vita e Bernardo condurrà la sua abbazia e le altre nelle quali si recherà come predicatore secondo questi suoi principi. Nella sua lotta per l'ortodossia si troverà a fronteggiare le dottrine di Pietro Abelardo che otterrà di vedere condannare nel Concilio di Sens del 1140. Ai suoi discepoli imporrà la regola del lavoro, nei campi e ovunque ce ne fosse la necessità. Egli voleva che i monaci non fossero isolati e protetti dalle loro abbazie ma che vivessero insieme alle persone e lavorassero con loro e per loro. Si scagliò anche contro i monaci della famosa abbazia di Cluny, che a suo parere conducevano una vita troppo lontana dai valori che egli perseguiva come fondamentali: la povertà e la semplicità, unici valori che avrebbero condotto all'unico fine cui dovrebbe tendere un religioso, vale a dire la santità. Nel corso della sua vita Bernardo fu molto attivo anche politicamente, dove per politica si intende politica religiosa. 


  PAG. SUCC. >