BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

MEETING 2012/ E' veramente positiva la realtà? Carbajosa e Buccellati a confronto

Foto: InfoPhoto Foto: InfoPhoto

Carbajosa risponde invece dicendo che nella Bibbia il male si vede, viene sottolineato il peccato, soprattutto quello dei più grandi. Da dove viene? Il libro della Sapienza dà la spiegazione e il Genesi lo racconta al capitolo 3: Adamo e Eva sono creati liberi, liberi per poter amare Dio, ma usano male di questa libertà e peccano. Ma la misericordia di Dio, che perdona loro come il re Davide, toglie il peccato, non lascia l’ultima parola al male, ma lo redime. Infine secondo Buccellati, “per il pensiero mesopotamico, il male fa parte della realtà, senza responsabilità di nessuno, e la realtà è prevedibile e per questo in quel mondo si sviluppa la divinazione con l’osservazione degli astri o in altri modi. Non c’è un Dio vivente che interviene nella storia degli uomini, quindi anche il futuro è prevedibile nel suo svolgersi ciclico”. Con Abramo invece inizia una nuova storia dell’umanità, sostiene Carbajosa – quando Dio lo chiama a un compito: costituire un popolo cui Dio fa la promessa, fa conoscere la sua volontà e lo guida a un destino buono. “Così la storia è un percorso lineare che va verso un compimento”. 

© Riproduzione Riservata.