BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SCENARIO/ Glendon (Harvard): l'Italia impari dalla crisi degli Usa

Pubblicazione:

Foto: InfoPhoto  Foto: InfoPhoto

I cattolici americani sono cittadini americani. Non c’è il voto cattolico, perché i cattolici, proprio come il resto degli americani, sono divisi anche sul modo di concepire il ruolo che compete al governo. Queste elezioni ripropongono in ogni caso, nella forma di un deficit di sussidiarietà, il tema della libertà. Quando Tocqueville visitò gli Stati Uniti disse che siamo il Paese dove l’iniziativa viene dal basso, ma ora siamo cresciuti a tal punto... che mai come ora ci sono così poche opportunità per la gente di aver parte nelle decisioni che riguardano la vita di tutti. Gli americani sono oggi dominati dalla percezione che i loro destini economici e politici sono giocati da forze potenti che sono molto distanti da loro, e sulle quali c’è pochissimo o nessun controllo.

Negli Usa fede religiosa e libertà hanno convissuto pacificamente. Quanto peserà sul voto la fede di Barack Obama e Mitt Romney?

Non penso che sarà l’elemento più importante di questa elezione. Per il semplice motivo che nessuno realmente sa cosa c’è nel cuore di un’altra persona, nemmeno di un politico. Penso invece che i grandi problemi che occupano la mente delle persone hanno a che fare con la crisi economica e con l’idea che il Paese non stia andando nella giusta direzione; con la paura per il futuro dei propri figli e dei propri nipoti, con l’enorme debito che grava sulle future generazioni.

Qual è secondo lei il rischio maggiore delle democrazie compiute?

Per lungo tempo, in troppi abbiamo creduto di non aver bisogno di implicarci nella politica e di poterci ritirare nel privato, perché, dicevamo, «tutto sta andando avanti abbastanza bene», e come cittadini delle democrazie liberali abbiamo rinunciato a ciò che il principio di sussidiarietà − e dunque la libertà − ci chiede. Mi auguro che venga finalmente l’inizio di una nuova fase di responsabilità.

(Federico Ferraù)

 



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.