BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SANITA'/ L'esperto: tassare le bibite? E' più serio tagliare gli sprechi

Pubblicazione:

Il ministro della Salute Renato Balduzzi (InfoPhoto)  Il ministro della Salute Renato Balduzzi (InfoPhoto)

I tagli della spending review hanno il difetto di non essere legati agli effettivi livelli di spesa. Sia chi spende di più sia chi spende di meno deve risparmiare una percentuale uguale, e questo non va bene. Sono certo del fatto che le previsioni della riduzione di spesa da parte del governo Monti non saranno raggiunte. E alla fine chi pagherà? Il governo italiano ha ancora qualche mese e può essere sufficiente per prendere in considerazione una soluzione alternativa.

In che modo? 

Il governo Monti deve commissariare le regioni che non attuano in modo rigoroso ed efficace i provvedimenti previsti dalle norme. Non però come oggi, dove il commissario è il presidente della Regione, bensì attraverso una figura di fiducia del presidente del Consiglio, come il supercommissario Enrico Bondi. In questi giorni si sta discutendo del fatto che i provvedimenti legislativi impiegano tanto tempo a realizzarsi. Su questo fatto ci sono però milioni di studi, e mi sembra strano che una persona come Monti non fosse al corrente di questo aspetto. Commissariare una regione è al contrario un provvedimento che produce un effetto immediato.

Balduzzi ha anche dichiarato di puntare “a creare trasparenza” per l’attività intramoenia dei medici… 

Il tema dell’intramoenia è interessante, in quanto occorre capire come questo governo vuole considerare i medici, se cioè come dei professionisti oppure dei dipendenti. Un medico che fa libera professione e trova un paziente che lo paga deve poter svolgere la sua attività. Mi sembra un valore importante e significativo, che va realizzato in modo trasparente. Non bastano dei proclami, occorre vedere quali sono i criteri e i meccanismi evidenti che sono messi in campo. Da cinque o sei anni si chiede la revisione dell’intramoenia, per poi rimandarlo di anno in anno. Basta dichiarazioni, vediamo a quali provvedimenti concreti si sta pensando. Invito il ministro Balduzzi a definire una proposta normativa e a farla leggere al mondo, di modo che finalmente si possa capire che cosa significhi più trasparenza e autonomia del medico.

 

(Pietro Vernizzi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.