BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

BAGNASCO/ Paci (SkyTg24): ecco perché ha parlato di riforma dello Stato

Il card. Angelo Bagnasco (InfoPhoto)Il card. Angelo Bagnasco (InfoPhoto)

Le sue parole riflettono un timore che la Chiesa ha manifestato più volte: che le strutture sovranazionali, rette da pochissime persone, scavalchino gli ordinamenti degli Stati, anche sul fronte etico; come, per intenderci, ha fatto più volte l’Unione europea. Annullando alcuni provvedimenti italiani, frutto della visione e della sensibilità etica presente nostro Paese, rendendo del tutto inutile il dibattito interno.

Tale rischio è ravvisabile anche nei processi economici? Bagnasco, infatti, ha denunciato il prevalere del profitto sull’uomo…

Certamente. Più volte la Chiesa ha denunciato la spersonalizzazione di tali processi; laddove, ad esempio, i dipendenti delle banche d’affari o dei grandi gruppi d’interesse siano costretti a portare avanti dei risultati che prescindano o contrastino con i propri orientamenti etici. La denuncia vale tanto più se si considera che oggi, gran parte delle transazioni che avvengono sui mercati borsistici sono il frutto di calcoli elaborati dai computer sulla base di algoritmi sempre più sofisticati. In tal senso, la Chiesa sa bene che se l’unico principio regolatore è il profitto, intere popolazioni possono essere sprofondate nella miseria senza che alcuno nutra alcun rimorso.  

 

 

(Paolo Nessi)

© Riproduzione Riservata.

COMMENTI
31/08/2012 - commento (francesco taddei)

il Cardinale dovrebbe capire che per non farsi scavalcare occorre ricominciare a parlare di comunità, unità nazionale e sovranità. concetti allontanati dalla paura del ventennio ma che oggi godono di esempi di nazioni democratiche e sovrane. qualcuno ha paura di un'italia orgogliosa, fiera e sovrana, diversa da quella con complessi di inferiorità di oggi?