BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

ILVA TARANTO/ L'esperto: bonificare l'area? Ci vorranno cinque anni

L'Ilva di Taranto (Infophoto) L'Ilva di Taranto (Infophoto)

No, perchè l'Ilva è un impianto per la lavorazione dell'acciaio di grande importanza per l'Italia. Ad esempio, oggi mi trovo a Marina di Carrara dove 150 operai producono mattoni per conto proprio dell'Ilva. Se dovesse chiudere non oso pensare alla ricaduta enorme che avrebbe sull'economia del Paese. Senz'altro vanno investiti altri fondi per migliorare l'impianto ma chiuderlo non è la soluzione.

Chi ne chiede la chiusura pensa ai moltissimi casi di tumore: 237 solo quelli accertati...

E' un impianto grandissimo, molto complesso e comprende diverse strutture e hanno già investito, negli anni passati, quasi un miliardo di euro che sono serviti per migliorie molto innovative. Ripeto: è sempre migliorabile.

Perchè in Italia le procedure di valutazione ambientale sono così lunghe rispetto agli altri Paesi Ue?

Questo è un punto dolente sottolineato anche dal ministro Clini. Occorrerebbe più collaborazione fra le diverse istituzioni preposte e gli enti tecnici. In Italia manca soprattutto quella che impedirebbe che certi problemi vadano in mano alla magistratura.

© Riproduzione Riservata.