BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SANTO DEL GIORNO/ Oggi, 12 settembre, si celebra la beata Maria Luisa Angelica (Gertrude) Prosperi

Pubblicazione:

Tutti i santi  Tutti i santi

Questo inaspettato incarico cambia completamente il modo di porsi verso la preghiera e la Chiesa da parte di Maria Luisa che fino ad allora aveva pregato in maniera molto silenziosa e quasi nascosta dagli occhi del mondo. Sotto la sua gestione, nel Monastero vengono riportate in auge alcune regole come quella benedettina che indica alle monache a dare il buon esempio ai cristiani. Nel frattempo le sue esperienze mistiche continuarono anche se lei non volle assolutamente turbare l’animo delle altre consorelle. Purtroppo alcune situazioni non riuscì proprio a tenerle nascoste, tant’è che l’arcivescovo di Spoleto la invitò a rendere notizia a riguardo in maniera periodica tramite delle lettere. In totale saranno oltre trecento le pagine scritte da Maria Luisa e inviate all’arcivescovo, nelle quali si parla di visioni e incontri con Gesù Cristo. Con l’avanzare degli anni queste manifestazioni diventeranno sempre più travolgenti, spossandola anche fisicamente e costringendola a rendere partecipi anche le proprie consorelle. Un fatto eccezionale succede nel 1847 durante la settimana santa, quando la Beata rivive sul proprio corpo la passione di Cristo in maniera pressoché sincronizzata con dolori che compaiono e scompaiono improvvisamente. Da questa sofferenza Maria Luisa non riuscirà più a riprendersi in maniera completa tant’è che sopraggiunse la morte il 12 settembre 1848. Il processo di beatificazione fu iniziato nel 1914 dall’arcivescovo di Spoleto, Pietro Pacifici mentre soltanto l’attuale Papa Benedetto XVI lo scorso 19 dicembre ha firmato il documento che ne riconosce il miracolo di aver guarito una donna ammalata in maniera grave.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.