BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

PAPA IN LIBANO/ Padre Dall'Oglio: prego che non vinca il silenzio diplomatico

Pubblicazione:giovedì 13 settembre 2012 - Ultimo aggiornamento:giovedì 13 settembre 2012, 11.02

Beirut si prepara ad accogliere il Papa Beirut si prepara ad accogliere il Papa

Il viaggio è delicato e taluni sottolineano che la prudenza non è mai troppa, che l’allerta è al massimo… Il silenzio diplomatico potrebbe continuare anche a Beirut, ad Harissa, a Baadba, a Bzommar, a Bkerké, a Charfet… «Lo temo», toglie ogni dubbio il sacerdote. «Certo, il viaggio è pericoloso ma con le parole di Benedetto XVI la testimonianza della verità sarebbe più chiara. E queste parole aiuterebbero le parti più sensibili alla posizione della Chiesa a prendere le decisioni necessarie». Il pensiero di Dall’Oglio corre ai cristiani di Siria, d’Iraq, del Libano. «Lo scriva: io prego per questo viaggio del Papa».

 

(Daniela Romanello)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.