BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

MASSOBRIO/ In Veneto, dai bigoli con l'oca dell'Appaloosa di Asiago alle soppresse di Bassano

Asiago (Infophoto)Asiago (Infophoto)

Poi, la discesa, domenica, a Bassano del Grappa, per incontrare il grande Alessandro Baggio, titolare di una delle migliori boutique del gusto d'Italia. Lui ha delle chicche uniche, a cominciare dalle soppresse, fino agli asparagi bianchi di Bassano conservati nei vasetti di vetro e disponibili tutto l'anno. Che buoni anche solo con un filo di olio (fantastico quello di Zonta dell'azienda vitivinicola Due Santi). Qui a Bassano si fa anche vino e in particolare una perla che è il Torcolato di Breganze, vino dolce, passito, di straordinaria fattura. Ma se vi fidate di me, chiedete anche la Malvasia “Campo dei Fiori” 2011, che spicca di un colore giallo oro brillante, profumo di glicine, e poi una trama fine e speziata. E questa è solo la prima puntata.

© Riproduzione Riservata.