BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SANTO DEL GIORNO/ Oggi, 21 settembre, si celebra San Giona profeta

Pubblicazione:

Tutti i santi  Tutti i santi

Il 21 settembre la Chiesa cattolica celebra la figura di San Giona, profeta.  Nella Bibbia, fra i libri dell’Antico Testamento è contenuto il “Libro di Giona”: composto da 4 capitoli, narra il percorso di predicazione svolto dal Profeta Giona a Ninive (datazione VIII sec. a.C. ). Nel primo capitolo, Dio comanda al Profeta di andare a predicare nella città di Ninive. Giona non ascolta le parole divine e fugge su una nave in direzione di Tarsis. L’ira di Dio non si fa attendere, la nave viene investita da una tempesta e rischia di colare a picco. Giona, in preda al rimorso decide di rivelare ai compagni di viaggio la verità. Nel secondo capitolo Giona viene gettato in mare per placare la collera divina, il Profeta viene inghiottito da un grande pesce ( balena o mostro marino). All’interno del ventre dell’animale Giona per 3 giorni rivolge a Dio un accorato appello di salvezza, chiedendo umilmente perdono per il gesto compiuto. L’appello viene benevolmente accolto, il grande pesce si avvicina alla spiaggia e lì permette al Profeta di uscire. Nel terzo capitolo, Giona si reca a Ninive e inizia il compito affidatogli. Gli abitanti della città ascoltano le parole di Giona, si pentono e digiunano per espiare tutti i loro peccati. La città ed i suoi abitanti sono salvi, Dio concede loro il perdono. Ma il Profeta Giona rivela il suo animo ribelle, non contento della decisione divina anela ad una punizione esemplare. Nel quarto capitolo il Profeta, per dimostrare il proprio disappunto, si siede alle porte della città e invoca Dio di farlo morire. Come risposta Dio fa crescere un albero per creare una zona d’ombra dove è seduto il Profeta. Giona si rallegra della cosa. All’alba del giorno dopo un verme rode l’albero, che poco dopo muore. Il Profeta si ritrova così sotto un sole cocente. Con il corpo flagellato Giona rinnova l’appello di morte. Secondo l’interpretazione principale del “Libro di Giona”, il viaggio del Profeta Giona nel ventre di una balena rappresenta il lungo e difficile percorso spirituale da percorrere per portare il messaggio della compassione e redenzione di Dio a tutti gli uomini del mondo. 






  PAG. SUCC. >