BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

CASO SALLUSTI/ Così l'Europa può salvarlo dal carcere

InfophotoInfophoto

La condanna di Sallusti è nulla. Una legge ritenuta sbagliata dalla Corte di Strasburgo non può rimanere nell’ordinamento italiano

Ora la palla, in ogni caso, passa alla Corte di Cassazione. Come si comporterà?

Non può fare altro che annullare la condanna. Potrebbe rimettere la questione alla Corte Costituzionale. Ma, essendosi già espressa in merito, non lo farà. Potrebbe, al limite, annullarla con rinvio alla Corte d’Appello, indicandogli la strada da seguire, o cosa pià probabile, annullarla definitivamente in riferimento a Strasburgo.

Oltretutto, pare che Sallusti sia stato condannato senza sapere che era stato aperto un procedimento nei suoi confronti e senza che fosse presente il suo avvocato

A maggiore ragione, la sentenza è nulla, perché viola l’articolo 24 della Costituzione («Tutti possono agire in giudizio per la tutela dei propri diritti e interessi legittimi. La difesa è diritto inviolabile in ogni stato e grado del procedimento. Sono assicurati ai non abbienti, con appositi istituti, i mezzi per agire e difendersi davanti ad ogni giurisdizione. La legge determina le condizioni e i modi per la riparazione degli errori giudiziari»).

 

 

 

© Riproduzione Riservata.

COMMENTI
23/09/2012 - Ma quale Corte Europea... (Giuseppe Crippa)

Signor De Nicolao, tenga presente per favore che Franco Abruzzo non è un eminente giurista ma soltanto un esponente della casta (pardon, dell’Ordine) dei Giornalisti.

 
23/09/2012 - Sentenze vincolanti (Pietro De Nicolao)

"Una legge ritenuta sbagliata dalla Corte di Strasburgo non può rimanere nell’ordinamento italiano" Come la legge 40, ad esempio.

 
23/09/2012 - Sallusti non è Guareschi (Giuseppe Crippa)

Spero anch’io che Sallusti eviti la galera, ma solo perché se ci andasse poi affermerebbe di aver subito lo stesso trattamento di Guareschi, vero giornalista oltre che grandissimo scrittore.