BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SPARATORIA A NAPOLI/ Come si combatte la baby criminalità? Insegnando ad essere persone

Pubblicazione:mercoledì 26 settembre 2012

Strade di Napoli, foto InfoPhoto Strade di Napoli, foto InfoPhoto

Riuscite a coinvolgere anche i genitori?

 

Cerchiamo di coinvolgerli anche se non è facile con tutti gli impegni che hanno oggi i genitori, sempre di corsa. Però cerchiamo di porci in maniera tale in modo che con i genitori ci sia un rapporto di fiducia, non ci siano barriere. Ci affidano anche bambini di 4, 5 anni durante i campi estivi senza proprio perché abbiamo instaurato un buon rapporto con loro.

 

Ci saranno però casi di ragazzi particolarmente problematici.

 

Ci sono. Se riusciamo a far scattare quella mola che fa capire che anche loro sono persone con una loro identità riusciamo ad avere buoni risultati sia in campo sportivo sia in campo umano. Con i ragazzi spesso si dimentica che bisogna stare con loro, parlare con loro con il loro linguaggio. Invece si tende a rapportarsi a loro da adulti e loro questo lo capiscono e si chiudono fra di loro.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.