BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

OROSCOPO 2013/ Il segno dei Pesci: Paolo Fox aveva visto giusto su... Mario Monti, ma ora?

Pubblicazione:martedì 1 gennaio 2013 - Ultimo aggiornamento:martedì 1 gennaio 2013, 20.00

Foto: InfoPhoto Foto: InfoPhoto

A Mezzogiorno in Famiglia su Rai 2, Paolo Fox ha anticipato le previsioni del suo Oroscopo 2013 per il segno dei Pesci. Il noto astrologo ha snocciolato segno dopo segno alcuni dei punti principali degli avvenimenti e degli influssi degli astri dello Zodiaco. Per i Pesci, secondo Fox, sarà un anno di "grande forza" anche se ci saranno delle tensioni nei primi mesi soprattutto in campo lavorativo, ma per quei progetti che cominceranno da giugno in poi daranno i loro frutti. Potrebbero esserci anche dei grandi cambiamenti in ambito lavorativo come per esempio il doversi trasferire in altre città e così via. Per quanto riguarda la sfera sentimentale, occorre porre massima attenzione per gli amori che nascono nel mese di dicembre in quanto sono da verificare. Un bollettino che come sempre apre a diverse interpretazioni e parla di tante svolte possibili e da cogliere. E se i più curiosi saranno già corsi a comprare l' "Oroscopo 2013 di Paolo Fox" (Cairo Publishing) per leggere tutti i dettagli delle nuove previsioni per l'anno che va a cominciare, come suggerisce lo stesso Fox sul suo sito, ci siamo divertiti a "verificare" le previsioni del suo oroscopo dell'anno passato: saranno state accurate e fanno ben sperare per l'anno nuovo? Abbiamo preso quindi in considerazione un personaggio nato sotto il segno dei Pesci, l'ex-Premier Mario Monti. Un 2012 certamente importante per Mario Monti, le cui dimissioni da presidente del Consiglio sono giunte il 21 dicembre scorso e che si appresta ad iniziare attivamente un nuovo anno nella politica italiana. Nato il 19 marzo del 1943, il Professore, dicevamo, è dei Pesci, segno zodiacale che l’astrologia definisce mobile e d'acqua, governato dai pianeti Nettuno e Giove, quest'ultimo in qualità di co-governatore, e opposto al segno della Vergine. Il 2 gennaio del 2012, quindi praticamente un anno fa, dagli studi de I Fatti vostri, storica trasmissione di Rai Due intitolata Piazza Grande qualche anno fa, l’astrologo Paolo Fox spiegava a tutti coloro nati sotto il segno dei pesci a che tipo di anno sarebbero andati incontro. Fox comincia subito con il dire che, se il mese di novembre del 2011 è stato per i Pesci molto pesante, anche a livello fisico, quello targato 2012 sarebbe invece stato molto promettente. “In molti hanno risentito dell’autunno 2011 – diceva Paolo Fox - Cerchiamo quindi di tirarci su di morale, di trovare un po’ di stabilità e far partire tutti i nuovi progetti”. Su questo l’astrologo ha fatto ampiamente centro, anche se Mario Monti se l'è dovuto sudare un bel po'. E infine, il 16 aprile 2012 Christine Lagarde, il direttore del Fondo monetario, elogia gli sforzi del Governo Monti in materia di interventi strutturali e di risanamento dei conti pubblici. Un pubblico riconoscimento che però nascondeva altre richieste europee. La Lagrande infatti chiese «la riforma del mercato del lavoro affronti l'incertezza sui licenziamenti, in modo che le imprese e i datori di lavoro possano sentirsi più fiduciosi al momento di assumere». Tornando sulle parole di Paolo Fox, non si può non notare l’espressione “cerchiamo di trovare un po’ di stabilità”: con questo obiettivo, infatti, nasceva il governo cosiddetto “tecnico” che, una volta insediatosi, avrebbe dovuto far uscire il più possibile l’Italia da una gravissima crisi finanziaria e ridare al Paese una credibilità, in parte persa in passato, agli occhi dell’Europa, dei mercati e del mondo intero. E Monti raggiunge un altro obiettivo di "stabilità" nel vertice europeo del 28 e 29 giugno 2012 la forte determinazione, tra gli altri, di Monti porta all'adozione del cosiddetto scudo anti-spread (misura che prevede l'intervento dell'European Financial Stability Facility per moderare le oscillazioni dello spread tra i titoli del debito pubblico degli stati membri). Inoltre, sempre a proposito di stabilità, come avvenne con il suo predecessore, anche Mario Monti annunciò che si sarebbe dimesso da capo del governo solo dopo aver garantito l’approvazione della cosiddetta legge di stabilità, la manovra di finanza pubblica per il triennio di riferimento che rappresenta lo strumento principale di attuazione degli obiettivi programmatici definiti con la Decisione di finanza pubblica. All’inizio di quest’anno Paolo Fox consigliava inoltre a tutti i Pesci di “muoversi subito e agire entro primavera, non perché dopo ci siano delle situazioni difficili ma perché la spinta per nuovi progetti e nuove situazioni è molto valida all’inizio dell’anno, mentre sarà minore nella seconda parte”. Anche in questo caso ovviamente niente da ridire, specialmente osservando quanto accaduto al governo presieduto da Monti: l’esecutivo, infatti, è immediatamente entrato nel vivo della propria attività appena diventato ufficialmente operativo, mentre nella fase finale del 2012 ha dovuto più che altro correggere il tiro o modificare ogni riforma, misura o legge approvata che avesse suscitato delle polemiche o particolari controversie. Per quanto riguarda esclusivamente l’ambito lavorativo, aveva poi concluso Paolo Fox a I fatti vostri, veniva indicato come momento migliore quello compreso tra settembre e dicembre 2012: al di là dell’azione di governo, questo è certamente il periodo in cui Monti ha prima cominciato e poi deciso di scendere, anzi di “salire”, definitivamente in politica. Quindi, anche su questo, possiamo promuovere a pieni voti le previsioni di Paolo Fox. 


  PAG. SUCC. >