BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

PROCESSO RUBY/ La ragazza marocchina in aula, la difesa di Berlusconi chiede la sospensione

Pubblicazione:lunedì 14 gennaio 2013

Foto InfoPhoto Foto InfoPhoto

Ruby è giunta oggi in aula al Tribunale di Milano per il caso del processo che la vede coinvolta insieme a Silvio Berlusconi, accusato di sfruttamento della prostituzione. La giovane marocchina doveva presentarsi già prima di Natale ma si trovava all'estero per vacanza, così la sua udienza è stata rinviata oggi, udienza a cui si è regolarmente presentata. Ma la difesa di Berlusconi ha chiesto di fermare il processo. Motivo: legittimo impedimento per campagna elettorale. E' stato l'avvocato Niccolò Ghedini a chiedere che si proceda in questo senso: la sua istanza chiede che dato che sono stati presentati tutti i simboli elettorali e che per i capi coalizione è cominciata la campagna elettorale. vale per il leader del Pdl il legittimo impediento per tutto il periodo della campagna elettorale stessa. Chiedendo dunque di sospendere il processo, è stato chiesto anche di rinunciare alla testimonianza di Ruby che era stata convocata come teste dalla difesa stessa. Ruby oggi avrebbe dovuto testimoniare come parte offesa. Immediata la reazione dell'accusa, tramite il pm Ilda Bocassini che ha fatto notare come Silvio Berlusconi non sia di fatto il segretario politico del Pdl in quanto il ruolo è ricoperto da Alfano, e non è neanche il candidato premier in quanto come si sa il centro destra non ha indicato il proprio candidato a capo del governo in quanto preferisce aspettare il risultato elettorale e dichiarare il proprio premier solo in caso di vittoria. Bocassini ha dunque chiesto che venga rigettata l'istanza della difesa sul legittimo impedimento. Come motivazione, la difesa di Berlusconi ha però presentato una lettera firmata dallo stesso Alfano: nella lettera viene detto come oggi alle ore 11 sia convocata una riunione  di tutti i coordinatori regionali del partito per la formulazione delle liste elettorali. Ghedini ha anche detto che la richiesta è motivata dal fatto che il processo in campagna elettorale possa essere usato in modo strumentale per attaccare Berlusconi. Karima El Mahroug, cioè Ruby, è l'ultimo testimone da sentire prima che il dibattimento pesi alla accusa per la richiesta di condanna di Berlusconi.


  PAG. SUCC. >