BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

FABRIZIO CORONA/ Su Facebook i messaggi di solidarietà al fotografo latitante: hai fatto bene, forza Fabri

Pubblicazione:lunedì 21 gennaio 2013

Foto: InfoPhoto Foto: InfoPhoto

Fabrizio Corona è sempre latitante, dopo la condanna a cinque anni per ricatto nei confronti dell'ex giocatore della Juventus Trezeguet. Come si sa, il paparazzo dei vip aveva chiesto al calciatore circa 25mila euro per non pubblicare alcune foto che lo vedevano, lui sposato, insieme a una giovane ragazza a una festa. Inizialmente assolto, era poi stato nuovamente processato perché secondo l'accusa ciò che aveva fatto era assai pesante e molto grave. Quindi la scorsa settimana la condanna a cinque anni di detenzione: da quel momento, venerdì sera, di lui si sono perse le tracce. Innumerevoli gli appelli della famiglia a consegnarsi e mettere fine alla fuga: da domenica sera Fabrizio Corona è ufficialmente un latitante. Anche l'ex moglie Nina Moric era intervenuta consigliandoli di andare in carcere, un mezzo per ravvedersi tramite la sofferenza. Ma non tutti la pensano così. La pagina facebook di Corona infatti nelle ultime ore si è riempita di  migliaia di messaggi di solidarietà nei suoi confronti, che in pratica dicono che ha fatto bene a fuggire alla giustizia e gli consigliano di non tornare più indietro. Tra l'altro Corona non è in possesso di documenti come il passaporto perché si trovava sotto controllo giudiziario per precedenti condanne, dovendole scontare ai servizi sociali, dunue  impossibile possa fuggire all'estero. Dove però si trovi attualmente sembra non lo sappia nemmeno la sua famiglia. "C'e' chi ammazza e stupra e non passa neanche una notte in carcere, onore a te" ha addirittura scritto qualcuno sulla sua pagina facebook. Ma invece sembra che Corona stia per tornare allo scoperto: sul social network è apparso infatti la scritta "coming soon", torno presto usando l'idioma delle pubblicità dei film, arriverà presto, quando vengono pubblicizzati i film in uscita. Questo messaggio dopo che ieri era stata pubblicata una poesia del giapponese Haruki Murakami che diceva: "Quando la tempesta sarà finita, probabilmente non saprai neanche tu come hai fatto ad attraversarla e a uscirne vivo. Anzi, non sarai neanche sicuro se sia finita per davvero. Ma su un punto non c'e' dubbio. Ed e' che tu, uscito da quel vento, non sarai lo stesso che vi è entrato".


  PAG. SUCC. >