BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

STRAGE DI USTICA/ Cossiga: vi spiego perché non sarà mai fatta chiarezza

Infophoto Infophoto

E’ molto difficile. Tuttavia, tecnicamente, specialmente nell’ipotesi di un missile a gittata lunga, è tecnicamente possibile.

Chi è stato, secondo lei, in ogni caso?

Qui le ipotesi si sprecano, a partire dalle affermazioni un tantino azzardate avanzate da mio padre, quando sostenne che si trattò di un missile sparato dai francesi, volto ad abbattere il velivolo sul quale si pensava si trovasse Gheddafi, fino alla teoria secondo la quale fu un tentativo andato male di abbattere degli aerei libici; da questo punto di vista, direi che non si è ancora fatta e difficilmente si farà chiarezza. 

Com’è possibile?

La verità è basata sul ricordo delle persone che sono state testimoni o attori della vicenda; molte sono morte, altre, probabilmente, hanno deciso di non parlare. Il problema è che, con ogni probabilità, mancano le prove materiali. Siamo abituati a ragionare secondo i criteri di oggi, quelli di un mondo in fase di estremo avanzamento tecnologico, ove tutto viene digitalizzato, e di qualsiasi cosa resta traccia. All’epoca, non era così. Le prove, con o senza dolo, sono sparite.

Crede che le famiglie della

Non credo che i familiari cercassero il riconoscimento di un indennizzo. Avrebbero preferito conoscere la verità sulla fine dei loro cari. 

 

(Paolo Nessi)

© Riproduzione Riservata.