BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

MARIO BIONDO/ La Procura di Palermo ha aperto un fascicolo contro ignoti e sarà fatta una nuova autopsia

Pubblicazione:

Mario Biondo  Mario Biondo

Nella puntata di ieri sera di “Chi l'ha visto?”, il programma condotto da Federica Sciarelli, è stato dedicato un ampio spazio al caso di Mario Biondo, il ragazzo palermitano morto a fine maggio in Spagna. Mario Biondo viveva e lavorava a Madrid, dove faceva il cameraman. Appena un anno fa aveva sposato Raquel Sanchez Silva, nota giornalista e presentatrice televisiva e la sua vita sembrava essere felice, finché un giorno, nella notte tra il 29 e il 30 maggio scorso, la governante ha trovato in casa il suo corpo privo di vita. Gli inquirenti spagnoli hanno subito chiuso il caso parlando di suicidio, ma la famiglia non se ne fa una ragione. Mario aveva una vita invidiabile, perché mai avrebbe dovuto suicidarsi? E allora qual è stata la vera causa della sua morte? Per fare luce sull'accaduto la procura di Palermo ha aperto ora un fascicolo sul caso. La moglie di Mario, ai funerali, ha parlato di un tragico incidente, ma la madre del ragazzo vuole conoscere la verità. I media spagnoli si sono tutti uniformati sulla versione della polizia e nessuno si è posto delle domande. Eppure il giudice ha parlato soltanto di un possibile suicidio.

Nella casa non è stata fatta alcuna indagine, tant'è vero che l'appartamento è stato consegnato a Raquel non appena portato via il corpo di Mario. C'è stata infatti solo un'ispezione generale dell'immobile ed è stato dichiarato che tutto era in ordine. Intanto manca la documentazione fotografica sul ritrovamento del corpo di Mario e nessuno sa se la polizia spagnola sia in possesso di altre immagini che non state consegnate. Sicuramente la procura di Palermo richiederà i tabulati telefonici di Mario.

Intanto la vicina di casa di Raquel ha affermato di aver sentito, nella notte tra il 29 e 30 maggio, provenire dalla casa di Mario dei gemiti, ma nessuno ha mai pensato di approfondire questa storia, ha detto la madre dell'uomo ai microfoni di “Chi l'ha visto?”. Sul corpo verrà effettuata comunque una nuova autopsia e si spera che anche la Spagna decida di collaborare. Antonio Pallazzotto, legale della famiglia Biondo e ospite in studio ha voluto chiarire che non è loro intento fare un processo sull'operato della magistratura spagnola, bensì trovare la verità.

< br/>
© Riproduzione Riservata.