BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

PAPA FRANCESCO/ Omelia di Santa Marta: se un cristiano è discepolo dell’ideologia, ha perso la fede

"Quando un cristiano diventa discepolo dell’ideologia, ha perso la fede: non è più discepolo di Gesù, è discepolo di questo atteggiamento di pensiero". Lo ha detto oggi Papa Francesco.

Papa Francesco (Foto InfoPhoto) Papa Francesco (Foto InfoPhoto)

Quando un cristiano diventa discepolo dell’ideologia, ha perso la fede. Non è più discepolo di Gesù, è discepolo di questo atteggiamento di pensiero. Lo ha detto Papa Francesco questa mattina, durante la consueta omelia a Casa Santa Marta. E' per questo motivo, ha aggiunto il Pontefice, che Gesù dice loro: "Voi avete portato via la chiave della conoscenza", proprio perché la conoscenza di Gesù è trasformata in una conoscenza ideologica e anche moralistica, "perché questi chiudevano la porta con tante prescrizioni". La fede, ha spiegato Jorge Bergoglio, "diventa ideologia e l’ideologia spaventa, l’ideologia caccia via la gente, allontana, allontana la gente e allontana la Chiesa dalla gente". Ma è una malattia grave, questa dei cristiani ideologici: "E’ una malattia, ma non è nuova. Già l’Apostolo Giovanni, nella sua prima Lettera, parlava di questo. I cristiani che perdono la fede e preferiscono le ideologie. Il suo atteggiamento è: diventare rigidi, moralisti, eticisti, ma senza bontà". Ma perché un cristiano può diventare così? Cosa succede nel cuore di quel cristiano, di quel prete, di quel vescovo, di quel Papa, che diventa così? "Semplicemente una cosa: quel cristiano non prega. E se non c’è la preghiera, tu sempre chiudi la porta", ha risposto Papa Francesco. Chi non prega è "un superbo, è un orgoglioso, è un sicuro di se stesso. Non è umile. Cerca la propria promozione”. Invece quando un cristiano prega, "non si allontana dalla fede, parla con Gesù”, perché “una cosa è pregare e un’altra cosa è dire preghiere". Poi il Santo Padre conclude: "Chiediamo al Signore la grazia, primo: non smettere di pregare, per non perdere la fede, rimanere umili. E così non diventeremo chiusi, che chiudono la strada al Signore".

© Riproduzione Riservata.