BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

BARI/ Incinta con un tumore al cervello chiede di salvare la figlia

Pubblicazione:venerdì 18 ottobre 2013

Immagine d'archivio Immagine d'archivio

Angela Bianco, salernitana di 26 anni, è incinta e ha scoperto circa tre mesi fa di avere un tumore al cervello. Il 28 agosto scorso ha avuto un’emorragia cerebrale, ma è stata salvata in extremis dai medici che le hanno poi diagnosticato la terribile malattia. Quando però le hanno detto che l’operazione a cui avrebbe dovuto sottoporsi la avrebbe costretta ad abortire, lei non ci ha pensato due volte: si è recata alla clinica "Mater Dei" di Bari, l’unica nel Meridione che ha il cosiddetto “Cyber knife", uno speciale sistema robotizzato di radiochirurgia utilizzato per debellare forme tumorali, capace però di ridurre al minimo i danni sui tessuti sani irradiati. "Mia figlia deve nascere, io vengo dopo di lei”, ha detto la donna. Tale sistema medico, però, attende da oltre un anno e mezzo l'autorizzazione da parte della Regione Puglia: finché non arriverà il via libera, nessuno potrà sottoporsi all’operazione. Angela non può neanche rivolgersi ad altri Paesi, visto che le è stato vietato di salire a bordo di un aereo che le potrebbe causare una seconda emorragia. La donna ha fatto sapere di aver già scritto a Papa Francesco e al presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, per chiedere il loro intervento.



© Riproduzione Riservata.