BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SERVIZIO PUBBLICO/ La Pascale querelerà Michelle Bonev e Michele Santoro per 10 milioni di euro

La Pascale, assistendo alla trasmissione Servizio pubblico assieme a Berlusconi, è rimasta, in particolare, sconvolta sulle dichiarazioni della Bonev in merito alla propria sessualità

Infophoto Infophoto

Francesca Pascale chiederà 10 milioni di euro di danni a Michele Seantoro, Michelle Bonev e Urbano Cairo, in quanto editore di La7. La Pascale, assistendo alla trasmissione Servizio pubblico assieme a Berlusconi, è rimasta, in particolare, sconvolta dalle dichiarazioni della Bonev in merito alla sua sessualità. Aver sostenuto che la Pascale è omosessuale, affermano fonti a lei vicine, è stato funzionale esclusivamente a gettar fango su Berlusconi. Altro passaggio che la Pascale, ovviamene, non ha digerito, è quello in cui la Bonev ha sostenuto che l’ex premier avrebbe picchiato la sua fidanzata durante un litigio. La conferma della richiesta di risarcimento è giunta anche dai messaggi della Pascale, Paola Rubini, che ha descritto la condotta tenuta a Servizio pubblico come estremamente diffamatoria. I proventi dell’eventuale vittoria della causa saranno destinati alle case famiglia di Napoli. La Bonev, dal canto suo, ha spiegato, su Twitter: «Non ho ricevuto alcuna querela. Ma sono pronta a sostenere la verità anche davanti ai magistrati, come ho fatto a Servizio Pubblico».

© Riproduzione Riservata.