BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

PAPA/ Cattolici e luterani, un dialogo che inizia dal perdono

Pubblicazione:lunedì 21 ottobre 2013 - Ultimo aggiornamento:lunedì 21 ottobre 2013, 16.12

Foto: InfoPhoto Foto: InfoPhoto

2) Siccome l’unità è un dono e non l’esito di un proprio sforzo, si deve ribaltare l’approccio, partendo dalla domanda di perdono e non dalla rivendicazione di un diritto o da una giustificazione perché si riteneva e si ritiene di essere nel giusto. “Cattolici e luterani – ha detto Papa Francesco -  possono chiedere perdono per il male arrecato gli uni agli altri e per le colpe commesse davanti a Dio, e insieme gioire per la nostalgia di unità che il Signore ha risvegliato nei nostri cuori, e che ci fa guardare avanti con uno sguardo di speranza”. E’ una domanda di perdono quella che illumina la storia e la nostalgia di unità quella che la percorre. Questo fa guardare in modo diverso sia le tesi protestanti sia le bolle pontificie, sia le iniziative cattoliche come quelle dei protestanti, sono da rileggere con dentro la domanda di perdono ed evidenziando i tratti di unità che poi non sono stati percorsi. E ci si dovrebbe chiedere perché li si è abbandonati e come oggi riprenderli.

3) E’ infatti il dialogo quello che si deve aprire, come il Papa ha sottolineato, e con la consapevolezza delle difficoltà e del tempo che ci vuole per portarlo a compimento. Spesso si legge la Riforma come divisione, come affermazione della soggettività contro l’omologazione cattolica, il Papa chiede oggi di cambiare l’approccio, di tentare la strada del dialogo e dialogo non vuol dire appiattire un elemento sull’altro, né risucchiarlo, dialogo è che le esigenze che hanno portato alla riforma e quelle che hanno portato il mondo cattolico a mantenere vivo il suo anelito universale possano oggi esprimersi pienamente in unità, come ad Ellwangen ci possono essere due chiese appoggiate l’una all’altra, una cattolica, l’altra protestante. Il Papa urge verso una unità che sta prima di ogni tentativo umano, ma che ha bisogno degli uomini e della loro capacità di dialogo. Quanto è affascinante questo percorso di unità!



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.