BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

SANTO DEL GIORNO/ Il 23 ottobre si festeggia San Giovanni da Capestrano

San Giovanni da CapestranoSan Giovanni da Capestrano

Negli anni della sua predicazione divenne anche amico intimo e fratello spirituale del suo maestro, San Bernardino da Siena. Giovanni riuscì anche a difendere quest'ultimo quando venne ingiustamente accusato di eresia, a causa della sua devozione profonda al monogramma JHS (che vuol dire letteralmente Gesù, il Salvatore degli Uomini). Oltre che per le sua abilità oratorie, San Giovanni da Capestrano ebbe anche fama di aver compiuto numerosi prodigi da guaritore: antichi codici e atti notarili, attestano addirittura a duemila il numero di guarigioni inspiegabili operate per intercessione del Santo.A lui si deve la liberazione della città di Belgrado dall'invasione dei musulmani turchi, operata nel 1456. Si racconta che, mentre le armate turche avessero già distrutto eserciti molto numerosi e ben equipaggiati, Giovanni, con un manipolo di poche migliaia di uomini perlopiù poveri e male armati, abbia rotto l'assedio ottomano e ricacciato indietro il nemico. Memorabile fu la battaglia per la conquista del porto: Giovanni, armato del solo vessillo della Croce di Cristo, pregava e indirizzava ai nemici preghiere e litanie di scongiuro. La battaglia per la liberazione di Belgrado durò ben 11 notti e 11 giorni: una fatica immane, per un uomo di settant'anni.

Anche a causa di quell'immane impresa, Giovanni morì a tre mesi dalla battaglia, il giorno 23 ottobre, spirò, consegnando ai propri fratelli il simbolo di Cristo, la croce. Dichiarato beato nel dicembre del 1650, fu proclamato santo 40 anni dopo, in ottobre, dall'allora pontefice Alessandro VIII.

© Riproduzione Riservata.