BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

PAPA FRANCESCO/ Telefona al padre che travolse la figlia uccidendola ma lui non risponde

Una telefonata senza risposta: è quella che il Papa ha fatto all'uomo che uccise senza volerlo la figlia investendola con la sua macchina. Ecco cosa è successo

Foto InfoPhotoFoto InfoPhoto

Per la prima volta una telefonata di Papa Francesco non ha avuto risposta. Il destinatario della chiamata ovviamente adesso se ne rammarica, ma vedendo sul suo display un numero privato, non ha risposto. E' successo ad Alessandro Marchetta, protagonista di un episodio terribile. L'uomo, qualche tempo fa, facendo retromarcia con la sua vettura aveva investito è ucciso la figlia. Marchetta recentemente aveva scritto al papa raccontandogli la sua storia e chiedendogli se poteva battezzare suo figlio Alessandro avuto dopo il tragico incidente. E il Papa l'ha chiamato senza ricevere risposta. Dopo di che ha chiamato il parroco della zona per spiegargli che i troppi impegni gli impediscono di prendere parte al battesimo ma sottolineando la sua vicinanza alla famiglia Marchetti. Inoltre ha detto al parroco che volentieri incontrerà la famiglia, "di così grande fede dopo una prova così terribile" se si recheranno in Vaticano. Così il parroco don Sebastiano Nawej Mpoy ha raccontato la telefonata: "Ho provato una fortissima emozione. Sono ancora scosso. Non capita tutti i giorni di alzare la cornetta e sentire che dall'altro lato c'e' addirittura il Santo Padre. Papa Francescomi ha chiesto di stare vicino a quei genitori, di pregare per loro, di aiutarli a crescere nella fede. Mi ha anche chiesto di salutare il vescovo Mansueto. E pensare che quando ho ricevuto la telefonata ero pure un po' seccato perché stavo per iniziare la Messa". Un commento anche del vescovo di Pistoia: "E' un gesto ricco di umanità da parte di un Papa che riesce a esprimere uno stile attento non solo alla dimensione globale ma anche alla vita quotidiana della gente comune. Un papa che annuncia davvero un nuovo futuro per la Chiesa".

© Riproduzione Riservata.