BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

KYENGE/ L'ultimo insulto della Lega: fotomontaggio con il muso di una scimmia

Cécile Kyenge, dal primo giorno della sua nomina a Ministro per l'Integrazione, è sempre stata nel mirino del leghisti che hanno più di una volta ironizzato sulle sue origini africane

Immagine d'archivio Immagine d'archivio

Le prime offese contro Cécile Kyenge sono arrivate (pubblicamente) appena due giorni dopo la sua nomina a Ministro per l’Integrazione del governo Letta e da lì si sono tristemente sprecati epiteti di vario tipo: scimmia congolese, governante puzzolente, negra anti-italiana, orango (per voce di Roberto Calderoli) e “ministro bonga bonga” coniato da Mario Borghezio. Polemiche a dirotto per uscite alquanto colorite e sopra le righe, seguite da velate scuse e retromarce più o meno sentite e sincere da parte degli esponenti politici del Carroccio. Oggi, un altro rivedibile episodio. L’ultima offesa al Ministro per l’Integrazione del governo Letta è una fotografia postata su FB dal segretario regionale della Lega Nord in Emilia Romagna Fabio Rainieri. La foto ritrae la Kyenge seduta sul suo banco in parlamento, ma il suo viso è stato provocatoriamente sostituito da quello di una scimmia con tanto di capelli rossi ben pettinati. Il tutto, come se non bastasse, corredato dalla scritta "Indovina chi è???". Rainieri, prontamente contattato dalla redazione de ilfattoquotidiano.it che chiedeva lumi, ha negato seccamente che si tratti di un diretto attacco alla ministra dichiarando che “non è scritto da nessuna parte, non c’è riferimento a lei. Se lo dite vi querelo" ha risposto in modo alquanto risentito il leghista. Ma al momento, andando sul social network, l'immagine non compare più sulla sua bacheca. 

© Riproduzione Riservata.