BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

LAMPEDUSA/ Bomba migratoria? No, in 20 anni i clandestini crollati dal 50% al 6%

Pubblicazione:

Immigrati (Infophoto)  Immigrati (Infophoto)

“Nonostante i massicci sbarchi avvenuti a Lampedusa negli ultimi giorni, in realtà il fenomeno migratorio verso l’Italia è in forte calo. Gli irregolari oggi sono il 6% di tutti gli stranieri presenti nel nostro Paese, contro il 50% degli anni 90 e il 35% dei primi anni 2000”. Ad affermarlo è Gian Carlo Blangiardo, professore di Demografia ed esperto di migrazioni internazionali dell’Università Bicocca di Milano. Ieri il presidente della Camera, Laura Boldrini, si è recata in visita a Lampedusa dove ha incontrato gli immigrati che si sono salvati dal naufragio della loro imbarcazione, in tutto 155 persone.

 

Professor Blangiardo, com’è la tendenza del fenomeno immigrazione alla luce di questi ultimi sbarchi?

Il barcone con 500 persone colpisce molto da un punto di vista visivo comunicando la sensazione di un’invasione in atto. Ciò altera però la percezione della realtà del fenomeno, in quanto i flussi sono presenti ma non siamo certamente ai livelli di assalto alla diligenza di alcuni anni fa.

 

In che senso?

L’immigrazione verso l’Italia è ancora nella fase di stanca dopo la stabilizzazione dei flussi negli ultimi due-tre anni. La recessione ha rallentato molto la forza attrattiva del nostro Paese. Non soltanto quindi l’immigrazione ha rallentato, ma una parte degli immigrati se ne sono anche andati altrove, tornando nel Paese d’origine o trasferendosi in altri Stati europei. Nell’ultimo anno in Italia lo stesso fenomeno dell’irregolarità è diventato più modesto.

 

Come si spiegano quindi le ondate degli ultimi giorni?

Dietro l’angolo c’è ancora un mondo che preme. Da un lato ci sono le questioni dei rifugiati, le crisi, la guerra in Siria. Dall’altra c’è il fatto che il bisogno e le difficoltà che spingono le ondate migratorie provenienti da alcuni Paesi sono ancora presenti. Questo vale in particolare per l’Africa e soprattutto per quella sub-sahariana.

 

Quali sono i meccanismi dell’immigrazione clandestina negli ultimi tempi?


  PAG. SUCC. >