BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

MULTE STRADALI/ Più salate per i redditi più alti. L’ipotesi del governo

Il principio della capacità contributiva potrebbe applicarsi anche alle multe stradali. In sostanza, afferma il sottosegretario ai trasporti, chi ha redditi più alti dovrebbe pagare di più

Infophoto Infophoto

Il principio della capacità contributiva potrebbe applicarsi anche alle multe stradali. In sostanza, chi ha redditi più alti dovrebbe pagare di più. Un’idea non del tutto inedita che, ora, è stata ipotizzata anche dal sottosegretario ai Trasporti, Erasmo D’Angelis. Tutto è nato con un sondaggio realizzato dalla trasmissione Report, secondo il quale ben l’82 per cento dei cittadini sarebbe favorevole ad una misura del genere. Anche D’Angelis lo è. Secondo lui, in particolare, «le sanzioni per eccesso di velocità, causa principale degli incidenti stradali, crescono al crescere della velocità eccessiva rispetto alla norma, ma se sono uguali per tutti i cittadini non hanno lo stesso potere di deterrenza». Il sottosegretario si è detto convinto di come una multa di un certo importo, per cittadini che dispongono di redditi molto elevati, di fatto abbia un’incidenza pari a zero. Considerando, quindi, che siamo un Paese in cui l’evasione è molto alta, si potrebbe pensare di modulare le multe non solo in base al reddito, ma anche sulla base della cilindrata. Si tratterebbe di un provvedimento analogo a quello allo studio ormai da tempo per limare le cosiddette pensioni d’oro, ipotesi per ora sospesa in seguito al pronunciamento della Corte costituzionale secondo cui colpire una sola categoria (si era pensato agli statali) inficerebbe il principio della progressività e della capacità contributiva. C’è da capire se anche la misura relativa alle multe sarà ugualmente archiviata. Resta il fatto che il governo sta pensando al congelamento delle pensioni più elevate, ovvero quelle a partire da 6 volte il minimo. L’indicizzazione all’inflazione, quindi, potrebbe non esserci neanche per il 2014.

© Riproduzione Riservata.