BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

PALERMO/ Si suicida dopo aver ucciso la sorella disabile

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Foto InfoPhoto  Foto InfoPhoto

Dramma della solitudine e della malattia, probabilmente, anche se al momento non si conoscono ancora i dettagli del tragico episodio. E' successo a Palermo dove un uomo ha prima ucciso la sorella disabile e poi si è gettato dal sesto piano dell'abitazione in cui i due vivevano, togliendosi così la vita. Secondo le prime ricostruzioni, la donna sarebbe stata legata a una seggiola e quindi accoltellata, ma l'uomo le avrebbe anche messo un sacchetto di plastica in testa per soffocarla. Sembra proprio che il fratello non riuscisse più a starle vicino e condotto dalla disperazione abbia voluto farla finita, con lei e con se stesso, rendendosi conto della gravità del gesto. Si tratta di situazioni estreme, dove talvolta chi deve convivere con una persona malata e non può contare su altri aiuti esterni, di familiari o amici ma anche del servizio pubblico, non riesce più a sopportare tali situazioni. Secondo le ultime notizie aggiornate però, nell'abitazione della coppia sarebbe stato trovato un biglietto scritto dalla donna: sarebbe stata lei a chiedere al fratello di ucciderla perché non sopportava più la sua esistenza.



© Riproduzione Riservata.