BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

BOLOGNA/ Tribunale dei minori: ok all'affido di una bambina a coppia gay

Pubblicazione:venerdì 15 novembre 2013

Foto InfoPhoto Foto InfoPhoto

Il Tribunale dei minori di Bologna ha dato il suo permesso affinché una bambina di 3 anni venga affidata a una coppia gay. Non si tratta di adozione poiché in Italia la legge non lo consente, ma appunto di affido. I due convivono da tempo e sono tutti e due occupati con capacità economiche tali da poter assicurare il mantenimento della piccola: conoscono la bambina da tempo che, secondo quanto si legge sui media oggi, li chiamerebbe zii. I servizi sociali hanno dato parere positivo all'affido e il Tribunale dei minori del capoluogo emiliano con questa segnalazione ha dato il suo ok. Contraria invece la procura di Bologna che aveva giudicato non in grado di crescere la bambina i due uomini: è possibile che adesso venga impugnata la sentenza del tribunale. Si tratta di affido temporaneo: la legge italiana non consente infatti l'adozione alle coppie non sposate, ma l'affido a coppie non sposate o anche ai single. Si tratta di una sorta di comunità familiare, secondo la legge. La cassazione poi lo scorso gennaio aveva sentenziato che le coppie gay hanno diritto a ottenere l'affidamento di minori: "sostenere che sia dannoso per l'equilibrato sviluppo del bambino il fatto di vivere in una famiglia incentrata su una coppia omosessuale è un mero pregiudizio".



© Riproduzione Riservata.