BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

BERLUSCONI/ Sentenza Ruby, le motivazioni della condanna: sesso in cambio di denaro

Le motiviazioni dei giudici in seguito alla condanna a sette per Silvio Berlusconi nel caso Ruby: ebbe rapporti sessuali con la ragazza ancora minorenne in cambio di denaro

Foto InfoPhoto Foto InfoPhoto

Depositate le motivazioni della condanna di Silvio Berlusconi a sette anni di carcere per concussione e prostituzione minorile nel caso Ruby. Essendo Ruby all'epoca dei fatti contestati ancora minorenne, inizialmente il tribunale non voleva permettere ai giornalisti di prendere visione delle motivazioni che poi invece sono state concesse. Nella sentenza si legge che Silvio Berlusconi ebbe rapporti sessuali con la ragazza marocchina in cambio di denaro: "Risulta innanzitutto provato che l'imputato abbia compiuto atti sessuali con El Mahroug Karima in cambio di ingenti somme di denaro e di altre utilità, quali gioielli". Si trattava, si legge ancora, di un "collaudato sistema prostitutivo ad Arcore" in cui Ruby era "stabilmente inserita". Inoltre Silvio Berlusconi era il regista del cosiddetto bunga bunga, esibizioni sessuali di giovani donne che "si attivavano per soddisfare i desideri dell'imputato, ossia per fargli provare piaceri corporei".

© Riproduzione Riservata.