BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

CARCERI/ Da Italia e Brasile esperienze da imitare

Un detenuto in carcere (Immagine d'archivio)Un detenuto in carcere (Immagine d'archivio)

- L’ALLEANZA TRA ASSOCIAZIONI, STATO E IMPRESE -

 

Componente cruciale del metodo APAC in Brasile è l’alleanza tra le associazioni, il sistema pubblico e le imprese. In particolare, nello stato brasiliano di Minas Gerais, dove APAC e AVSI hanno stabilito una partnership con lo stabilimento FIAT in Brasile. L’avvio da parte di AVSI di un’azione di rafforzamento dell’istituzione e di un processo di condivisione del know how con la Cooperativa Giotto di Padova ha permesso di dare consistenza alla componente lavoro e di valorizzare a livello nazionale e internazionale questa impresa sociale, lungo la linea dei diritti umani stabilita dalla UE.

 

Le Apac si sono affermate come un punto di riferimento internazionale in quanto a miglioramento delle condizioni di vita dei detenuti: ad aprile, su richiesta del Brasile, il progetto è entrato a far parte del programma europeo EUROsociAL, mentre è già un corso un processo di espansione che ha portato alla presenza embrionale del sistema Apac in 23 Paesi nel mondo, con l’obiettivo di umanizzare le pene detentive e facilitare il reinserimento dei condannati in tutto il mondo.

 

 

Consapevole del contributo che il metodo APAC può offrire per una giustizia più umana, AVSI ne ha promosso la conoscenza anche in Italia, grazie a una serie di incontri a Padova, Roma, Milano e una partnership con l’EUROsociAL, il maggior programma di cooperazione politica tra Europa e America Latina dell’Unione Europea. L’obiettivo è riuscire a istituzionalizzare l’esperienza APAC (e quella delle italiane Giotto e Giovanni XXIII) sulla falsariga di quanto è successo in Brasile. Prima dei meeting di Roma, una delegazione brasiliana visiterà la casa di reclusione Due Palazzi di Padova il 27 e 28 novembre, dove dall’inizio degli anni novanta la Cooperativa Giotto ha messo in piedi progetti imprenditoriali con i detenuti per un migliore reinserimento nella società.

© Riproduzione Riservata.