BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

BUON SAMARITANO/ Perché il Senato ha abrogato una legge che aiuta i poveri?

Infophoto Infophoto

Ebbene, come se non bastasse, nella Legge di stabilità non solo si abroga la 155/ 2003, ma si esplicitano una serie di ulteriori vincoli per le Onlus che dovranno «garantire che la durata e la modalità del trasporto, nonché dello stoccaggio e della somministrazione egli alimenti non inficino la sicurezza dei medesimi». Ve la immaginate una parrocchia che si fa carico di queste incombenze? Infine, giusto per complicare ulteriormente le cose, gli operatori del settore alimentare che effettuano la raccolta del bene gratuito dovranno registrare l’oggetto, la data, il luogo, l’ora e il destinatario della fornitura. E’ forse pensabile applicare simili procedure a 209,1 mila tonnellate di eccedenze alimentari annue, ovvero quelle prodotte (nel 2012) nella sola fase della ristorazione, senza che le donazioni subiscano un drastico tracollo? Già adesso, oltretutto, solamente il 9,2 per cento degli sprechi viene donato ad enti caritativi. 189.9 mila tonnellate di cibo vengono, semplicemente, buttate via. Insomma, da un lato, si calcola che 4 milioni di persone soffrano di povertà alimentare, dall’altro, la Legge del Buon Samaritano, in dieci anni, ha garantito l’erogazione di 2.600.000 porzioni di piatti pronti, circa 800mila Kg di pane e circa 900mila kg di frutta recuperati. Ci sarebbe ancora tanto da fare e gli operatori del settore stanno studiando il modo di rafforzare le attività di raccolta e distribuzione degli alimenti freschi o cucinati da mense, dai catering, e via dicendo, luoghi in cui risiedono potenzialità del tutto inesplose per sfamare milioni di persone e soluzioni ancora da inventare. Buoni propositi che, se la Camera non ripristinerà la Legge del Buon Samaritano, andranno semplicemente in fumo. Siamo certi che alla fine il ministro Lorenzin porrà rimedio a questa "svista". 

 

(di Paolo Nessi)

© Riproduzione Riservata.

COMMENTI
27/11/2013 - Magnificat! (claudia mazzola)

"Ha ricolmato di beni gli affamati ha rimandato i ricchi a mani vuote". Mettiamo tutto nelle mani care della Madre di Dio.