BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SANTO DEL GIORNO/ Il 27 novembre si celebra San Giovanni Vincenzo, fondatore della Sacra di San Michele

Pubblicazione:

Foto InfoPhoto  Foto InfoPhoto

Nonostante la Chiesa ricordi Giovanni Vincenzo il 27 novembre, in Val di Susa viene festeggiato il 21 novembre, probabile data della traslazione delle sue spoglie che avvenne il secolo successivo. Il trasferimento della sua salma avvenne per opera dei fedeli, che volevano dare al suo corpo degna sepoltura, e fu proprio Giovanni Vincenzo a scegliere il luogo del suo riposo. Il carro trainato dai buoi che portava i resti mortali del religioso, infatti, si fermò davanti alla chiesa della vicina località di Sant'Ambrogio di Torino e qui vennero collocati accanto all'altare con un'epigrafe che riassumeva la sua vita. Sorse proprio in quel periodo la confraternita chiamata Società Abbadia che doveva vegliare sulle spoglie del santo ed evitare che venissero trafugate dagli abitanti di Celle che ne reclamavano il possesso. Ancora oggi è rimasta viva la tradizione di fare la guardia alle reliquie di Giovanni Vincenzo e a San Giacomo di Torino, quando si tiene la tradizionale processione annuale con il reliquiario dei suoi resti, esse vengono accompagnate da una guardia di armati. La memoria di San Giovanni Vincenzo è molto viva in tutta la Val di Susa e, in particolare, alla Sacra di San Michele è possibile ammirare due sue immagini nella cappella ipogea e nella chiesa presente nell'abbazia.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.