BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

SANTO DEL GIORNO/ Il 3 novembre si celebra San Martino de Porres, patrono dei parrucchieri

Tutti i santiTutti i santi

Martino condusse una vita all’insegna della povertà, della preghiera e dei digiuni. In poco tempo acquistò la fama di santo in tutto il Perù. Fama motivata dai prodigi di cui si rese protagonista in vita: riusciva, ad esempio, a levitare sollevandosi dal terreno, a disquisire di teologia senza aver mai studiato neanche una pagina di libri dedicati a questa materia, a trovarsi in posti anche molto lontani contemporaneamente. Un altro lato della sua santità lo portava ad avere un potere particolare con i topi, che riusciva a cacciare dalle case, a radunare e sfamare nell’orto. 

Oltre questi incredibili prodigi Martino riuscì a fondare un collegio (il primo fondato nel “Nuovo Mondo”) per dare un’istruzione ai bambini di Lima che non avevano la possibilità di studiare in altro modo. Come ultimo prodigio riuscì a guarire, grazie alle sue conoscenze di medicina e alla forza della sua fede, l’arcivescovo del Messico. Il quale, incredulo e grato con Martino per quanto accaduto, lo invitò con lui nel suo Paese. Martino, però, proprio in quei giorni cominciò a non sentirsi bene. La febbre lo portò via da Lima, dal Perù e dai suoi fedeli a sessanta anni, nel 1639. 

I fedeli peruviani non avevano alcun dubbio sulla sua santità, ma l’iter canonico si dimostrerà lunghissimo. Dal 1660, anno in cui ebbe inizio l’iter, Martino diventerà santo solo nel 1962 grazie a papa Giovanni XXIII.

© Riproduzione Riservata.