BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

IL CASO/ Dominioni: Caselli lascia Md? C'è di mezzo il "potere" dei pm...

Gian Carlo Caselli (Infophoto) Gian Carlo Caselli (Infophoto)

Vede, il parallelismo con D’Alema, o con altri dirigenti del Pd, in realtà è inappropriato; l’ex premier, infatti, conserva pur sempre un ruolo non indifferente all’interno del partito. All’interno della magistratura associata, invece, le dirigenze sono profondamente cambiate nel tempo e hanno saputo istituzionalmente rivoluzionarsi.

Per inciso, che senso hanno le correnti all’interno di un organo costituzionale?

La magistratura afferma che le correnti sono espressione delle differenti sensibilità culturali e che, quindi, rappresentano importanti canali per il confronto e il dibattito interno. A questo, si sono aggiunte non solo una funzione sindacale, ma anche una funzione politica esercitata attraverso una presenza molto attiva a numericamente significativa nelle istituzioni. Mi riferisco al fenomeno dei fuori ruolo: numerosi magistrati ordinari spesso diventano capi gabinetto o capi dipartimento dei vari ministeri. 

 

(Paolo Nessi)

© Riproduzione Riservata.