BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

STATO-MAFIA/ Scomparsa la lettera di Napolitano ai giudici della Corte d'Assise

La Corte d’Assise di Palermo non ha ancora ricevuto la lettera con cui il presidente della Repubblica si è detto pronto a testimoniare al processo sulla trattativa Stato-mafia.

Il Quirinale (Foto InfoPhoto) Il Quirinale (Foto InfoPhoto)

Nonostante l’annuncio di giovedì scorso, la Corte d’Assise di Palermo non ha ancora ricevuto la lettera in cui il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, si era detto pronto a testimoniare nel corso del processo sulla trattativa Stato-mafia. Lo ha fatto sapere il presidente del collegio, Alfredo Montalto, in apertura di udienza questa mattina nell’aula bunker del carcere Ucciardone: “In relazione ad alcune richieste avanzate nei giorni scorsi dai legali sulla lettera del Quirinale si informa che non è ad oggi pervenuta alcuna lettera da parte del Quirinale. Allorché la lettera perverrà – ha poi aggiunto – la corte si riserva di esaminarla e ove il contenuto sia rilevante per il processo, sarà messa successivamente a disposizione delle parti per le eventuali rispettive valutazioni e determinazioni”. Il Quirinale ha invece confermato che la lettera è stata spedita giovedì scorso, proprio il giorno in cui il Colle, attraverso un comunicato, annunciava l’avvenuto invio: “Il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano – si leggeva - ha indirizzato una lettera al Presidente della Corte d'Assise di Palermo con la quale ha sottolineato che sarebbe ben lieto di dare, ove ne fosse in grado, un utile contributo all'accertamento della verità processuale". Il mistero quindi si infittisce: che fine ha fatto la lettera di Napolitano?

© Riproduzione Riservata.