BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

RISCHI CANNABIS/ Siamo sicuri che la droga legalizzata sia così "leggera"?

Foto: InfoPhoto Foto: InfoPhoto

Proprio quest’organo del Ministero della Salute ha dichiarato ufficialmente: “l’uso della Cannabis è gravato da pesanti effetti collaterali quali dipendenza, possibile progressione all’uso di altre droghe quali cocaina e oppioidi, riduzione delle capacità cognitive, di memoria e psicomotorie, disturbi psichiatrici quali schizofrenia, depressione e ansietà; possibili malattie broncopolmonari tra cui bronchite ed enfisema. Inoltre il Consiglio ritiene che giovani e adolescenti siano particolarmente vulnerabili ai suoi effetti negativi. Pertanto il Consiglio ritiene che la Cannabis non debba considerarsi ‘droga leggera’ e che il suo consumo non rappresenta quindi un’abitudine priva di conseguenze sulla salute”. (Cfr. C. Sup. di Sanità, La Cannabis non è una droga leggera, in http://www.salute.gov.it/portale/news/p3_2_4_1_1.jsp?lingua=italiano&menu=salastampa&p=comunicatistampa&id=538). Serviranno queste consapevolezze scientifiche ad evitare che il nostro Governo resista alle sirene “pro-tutto” di governi forse poco democratici ma molto interessati al business e alle vittorie elettorali?

© Riproduzione Riservata.

COMMENTI
20/01/2014 - citrulz (michele ceccon)

Caro il nostro prof., premetto che ho 40 anni, ho iniziato con le canne a 16 anni (solo nei week end) e a 20 ho iniziato con l'uso quotidiano (2 o 3 serali). All'età di 30 anni volevo un figlio e non nascondo che ero in paranoia per aver letto un articolo demenziale come il suo in cui raccontava le difficoltà ad aver figli per l'uso di cannabis. Dico, vabbè, ci proviamo e guarda caso al primo colpo ho avuto 2 gemelle (beccati questa). Non ho mai avuto difficoltà a comunicare con il prossimo e ho un'attività che porto avanti a fatica per via delle tasse imponenti che ci riservano. Ho guidato spesso sotto effetto e non ho mai riscontrato difficoltà nella guida stessa, gli unici incidenti che ho fatto sono per cause altrui (che se magari si facevano una canna anche loro magari riuscivano a non centrarmi). Comunque caro Prof. voglio dirle una cosa per farla contento, ho smesso con le canne da 5 mesi circa (non so neanch'io perchè) e l'unica difficoltà che ho riscontrato è stata il non dormire per neanche 5 minuti per una settimana, non ho usato ne gocce ne tranquillanti ne case di cura o ricovero per tossicodipendenti, soltanto un po' di palle che sicuramente ad un alcolizzato o cocainomane mancano. Un saluto a tutti e w le canne