BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

DECRETO CARCERI/ Liberazione anticipata e le altre novità che sfidano il Parlamento

Pubblicazione:

Infophoto  Infophoto

Il Garante dei detenuti. Il dl prevede poi la creazione del “Garante nazionale diritti dei detenuti”. “Questo provvedimento dà voce a chi prima non aveva voce all’interno del carcere. È uno strumento di grandissima civiltà giuridica”, precisa la Guardasigilli.

Per quanto riguarda invece il ddl sul processo civile, la chiara intenzione del governo è quella di semplificare e sveltire i tempi. Le cause saranno davvero più brevi? In alcuni sarà possibile per il giudice decidere già sulla base della consulenza tecnica, “strumento molto utile - ha indicato come esempio il Ministro - nei contenziosi per gli incidenti stradali”. Cambia anche il potere di autentica: gli atti potranno essere autenticati dal difensore, e in processi in cui è evidente che si tratta di una causa temeraria, ci sarà una responsabilità in solido del difensore per disincentivare questa pratica.

È chiaro che tra i due “pacchetti”, quello sulle carceri - anche in virtù dello strumento adottato (un decreto legge) - è prioritario in questo momento: teniamo conto infatti degli enormi problemi di sovraffollamento che le carceri italiane hanno e non solo i richiami ma anche le sanzioni che l’Italia rischia di pagare alla Ue da maggio 2014 se non normalizzerà la situazione. Ma, visto l’ostracismo dei partiti sulla materia al di là del monito del Capo dello Stato, tra 60 giorni ci saranno i numeri in Parlamento per convertire in legge il provvedimento?

< br/>
© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.