BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

KILLER IN FUGA/ Il magistrato: Esposito e Gagliano, vittime della loro libertà

Pubblicazione:lunedì 23 dicembre 2013

Infophoto Infophoto

Non c'è rieducazione senza questo, ma senza questa scommessa non si permette agli uomini di diventare uomini, di "far fiorire ciò che veramente siamo in qualunque circostanza ci troviamo". È per questo che nonostante la difficoltà, la poca comprensione degli aspetti di questa funzione, per non dire della poca stima, continuo ad amarla.

Dimenticavo: Pietro Esposito e Bartolomeo Gagliano avevano dei fine pena relativamente brevi (uno nel 2015 e l'altro a maggio 2014). Ora si son giocati tutto.

E con l'animo più sollevato auguro a tutti che sia davvero un Buon Natale.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.