BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

BOLLETTINO VALANGHE/ Situazione e pericolo slavine su Alpi e Appennini (30 dicembre 2013)

Ancora morti in montagna. Dopo  i due snowboarder italiani travolti dalla valanga caduta due giorni fa nella zona Pila, ieri mattina ha perso la vita un quindicenne in provincia di Torino

Foto: InfoPhotoFoto: InfoPhoto

Ancora morti in montagna. Dopo  i due snowboarder italiani travolti dalla valanga caduta due giorni fa nella zona Pila, località sciistica in Valle d’Aosta, ieri mattina ha perso la vita un ragazzo di appena quindici anni, anche lui ucciso da una slavina a Claviere, in provincia di Torino. Il liceale si trovava in Val Susa per trascorrere le vacanze con la famiglia e stava sciando fuoripista sul Colletto Verde, un punto dove secondo il soccorso alpino le valanghe “sono molto frequenti”. Il corpo senza vita del giovane è stato ritrovato dopo oltre un’ora di ricerche. Consultando il bollettino stilato dall’Aeronautica Militare è possibile consultare le aree italiane attualmente più a rischio valanghe. Ogni giorno, infatti, viene fornito il grado di pericolo delle varie località di montagna sulla base delle informazioni relative al manto nevoso e ai campi previsti del vento, della temperatura e dello zero termico: in base a quanto riportato, al momento i rischi maggiori (livello 4) di valanga sono nell’area delle Alpi Liguri, Alpi Marittime, Alpi Cozie, Alpi Graie, Alpi Pennine e Alpi Lepontine, mentre un rischio più basso, ma comunque elevato (livello 3) è segnalato sulle Alpi Graie Gran Paradiso, Alpi Graie Monte Bianco, Alpi Pennine Monte Cervino, Alpi Pennine Monte Rosa, Monte Bondone e Baldo, Gruppo Brenta Adamello, Gruppo Ortles Cevedale, Alpi Venoste Passirie, Monti Sarentini, Dolomiti Sud-Occidentali, Dolomiti Nord-Occidentali, Alpi Breonie, Alpi Aurine e Pusturesi, Dolomiti Nord-Orientali, Prealpi Venete, Dolomiti Meridionali, Dolomiti Settentrionali, Prealpi Carniche, Alpi Carniche Occidentali, Alpi Carniche Orientali, Alpi Giulie, Prealpi Giulie. Alla pagina seguente l’elenco completo delle località a rischio e il livello di pericolo.