BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

STRAGE FAMILIARE/ Torino, uccide moglie, suocera e figlia e si suicida

Un uomo di 56 anni ha ucciso tutti gli appartenenti alla sua famiglia: la moglie, la figlia e la suocera per poi uccidersi anche lui. E' successo alla perfieria di Torino

Foto InfoPhotoFoto InfoPhoto

Ha ammazzato tutti: la moglie, la suocera e anche la figlia. Poi si è sparato al petto togliendosi anche lui la vita. Autore di questa strage di fine anno è Daniele Grattini, un rappresentante di commercio che aveva cessato da poco l'attività perché colpito come tanti dalla crisi. La figlia Giulia aveva 21 anni, la moglie Letizia Maggio ne aveva 54 e la suocera, Daria Maccari, 84. Lui ne aveva 56. La famiglia abitava a Collegno, periferia di Torino. Prima di uccidersi l'uomo ha chiamato la polizia: venite, ho ammazzato tutti. Poi ha atteso che arrivassero, ha aperto loro la porta e si è sparato al petto. Non ha lasciato nessuna spiegazione del folle gesto, forse dovuto a depressioen per la situazione economica che stava vivendo. Non è la prima volta e purtroppo potrebbe non essere l'ultima.

© Riproduzione Riservata.