BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

EUTANASIA/ De Broca (pediatra): il Belgio uccide i bambini per dimenticare la crisi economica

Un bambino malato (Infophoto)Un bambino malato (Infophoto)

Con le cure palliative possiamo ridurre il dolore dei bambini del 99-100%, garantendo loro una qualità della vita nettamente superiore. Del resto l’eutanasia è un modo per non doversi più prendere cura di questi malati terminali. A stupirmi è soprattutto il fatto che il Belgio non abbia mai preso seriamente in considerazione l’utilizzo di cure palliative. La Francia al contrario ha promosso le cure pediatriche palliative fin dal 2011, e in questo modo i bambini possono vivere ancora a lungo con le loro famiglie con una qualità della vita più soddisfacente.

 

Nei Paesi Bassi l’eutanasia per i minorenni esiste dal 2002. Come valuta il modo in cui è stata applicata questa legge?

A essere potenzialmente interessati da questa legge olandese sono non più di cinque bambini ogni anno. Triste a dirsi, la maggioranza delle problematiche relative all’eutanasia dei minorenni coinvolge i neonati. E’ evidente che in ciascuno di questi casi non si può chiedere al diretto interessato se desidera morire o meno. E’ questo l’aspetto ad avere sollevato le maggiori discussioni.

 

Alla luce del ragionamento che ha fatto finora, come si spiega che il Senato del Belgio abbia deciso di presentare un disegno di legge sull’eutanasia dei minorenni?

E’ uno scenario che abbiamo già visto in atto anche in Francia. Quando i politici si trovano a dover gestire un grande problema che coinvolge un grosso numero di cittadini nella loro vita quotidiana, come la crisi economica, c’è un modo molto semplice per non doverlo affrontare. Si presenta un disegno di legge su un tema eticamente sensibile, in modo da creare un gran polverone e nascondere il vero problema agli occhi dell’opinione pubblica. E’ la stessa strategia messa in atto dal Senato del Belgio.

 

(Pietro Vernizzi)

© Riproduzione Riservata.

COMMENTI
04/12/2013 - Per ora e spero per sempre dico no! (claudia mazzola)

Terribile vedere un bimbo soffrire di dolore, non mi è mai capitato grazie al cielo. Intorno a me ho bambini che sorridono e piangono solo per desideri. Tutto viene per un bene ma non l'eutanasia.